L’arma segreta contro le bufale scientifiche? Il cioccolato (e l’impact factor).

cioccolato chocolate

Ecco come dimagrire con il cioccolato in tre semplici mosse:
1. Compra il cioccolato; 2. Riempi un cucchiaio di cioccolato;
3. Butta il cioccolato nel cestino.

Colpo di scena: il cioccolato fa dimagrire. Lo dimostra la ricerca di Johannes Bohannon, dell’Institute of Diet and Health di Magonza, pubblicata dalla rivista International Archives of Medicine. A dare la buona notizia, in Italia, sono state diverse testate (come questa e questa). C’è da fidarsi? In fondo, a sostenere le virtù del cioccolato è una ricerca scientifica, pubblicata da una rivista dal nome altisonante e realizzata da un ricercatore che lavora per un’istituzione apparentemente valida.

Purtroppo per noi, quella del cioccolato come alleato della dieta è solo una bufala. O, per meglio dire, è una provocazione architettata dal biologo e giornalista scientifico John Bohannon, alter-ego reale del presunto autore dello studio sul cioccolato, Johannes Bohannon, che invece non esiste affatto. Anche l’Institute of Diet and Health di Magonza è stato inventato di sana pianta, mentre la ricerca è stata condotta per davvero, ma con criteri assolutamente non scientifici (per saperne di più, clicca qui).  Ma perché? Per denunciare la facilità con cui ricerche farlocche e per nulla scientifiche approdano sulla stampa. Soprattutto quando si parla di alimentazione, un argomento che ci tocca tutti da vicino e che si presta ad essere trattato anche sui giornali  generalisti.

Quando una ricerca viene pubblicata su una pubblicazione scientifica, le agenzie e i giornali assumono automaticamente che sia affidabile. Peccato che non sempre le riviste sedicenti ‘scientifiche’ siano davvero tali: esistono centinaia di testate che, a pagamento, pubblicano qualsiasi studio senza fare dei veri e propri controlli sulla qualità. A dimostrarlo è stato, nel 2013, proprio Bohannon, che ha inviato una ricerca inventata di sana pianta a 304 riviste. Risultato: ben 154 pubblicazioni.

Il problema è che non tutte le riviste scientifiche fanno davvero la peer review, o “revisione paritaria”, cioè la verifica della rigorosità degli studi da parte di esperti. Per mere ragioni economiche, alcune testate si limitano a fingere di far controllare i paper a degli specialisti. Quindi ha ragione chi dice che le riviste scientifiche non sono attendibili? Non così in fretta: bisogna valutare caso per caso. Per distinguere le pubblicazioni veramente scientifiche dalle altre, basta controllare il loro impact factor, un numero che simboleggia l’affidabilità. Il “fattore d’impatto” di una rivista scientifica dipende dal numero di volte che i suoi articoli vengono citati da altre testate: più una rivista viene citata, più sarà alto il suo punteggio, ed ad un punteggio alto corrisponde generalmente una maggiore affidabilità.  Non è un metodo infallibile, e per servirsene al meglio bisogna prendere qualche accorgimento, ma di certo è un buon punto di partenza per evitare di prendere delle colossali cantonate. Un rapido controllo al numero magico, ad esempio, sarebbe bastato per risparmiarci l’illusione di poter dimagrire grazie al cioccolato. Facciamo la prova.

International Archives of Medicine, ovvero la rivista che ha pubblicato la finta ricerca di Bohannon ha un impact factor di 1.08. È tanto o poco? Per saperlo basta confrontarlo con quello di un’altra pubblicazione che si occupa dello stesso argomento. Prendiamo the Lancet, considerata come una delle più autorevoli riviste di medicina al mondo (ma non infallibile!): raggiunge quota 39.20. Il British Medical Journal, invece, arriva a 16.30. La differenza è notevole, e possiamo trarre le nostre conclusioni senza troppe difficoltà: pur non sapendo nulla di medicina, mi sono bastate tre ricerche su Google per stabilire che nulla di quanto viene pubblicato dai signori di International Archives of Medicine può essere considerato una buona fonte.

Sì al cioccolato, dunque, ma non per dimagrire: solo per aprire il dibattito sulle bufale scientifiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...