Tu ti scatteresti un selfie mentre scappi dai militari israeliani?

Il 2 febbraio 2015 fa la sua comparsa sul web un tweet destinato ad avere parecchia visibilità:

Il numero di retweet è davvero impressionante: ad oggi sono 24mila e non accennano a fermarsi. Perchè? Perché la fotografia e la didascalia che la accompagna toccano un tasto dolente, quello dei rapporti tra palestinesi e forze di sicurezza israeliane (per non dire, più in generale, dei rapporti tra Israele e Palestina). Ma il selfie in questione è veramente quello che sembra? O siamo di fronte all’ennesima foto-bufala? Più o meno: la foto nasce come provocazione e si inserisce all’interno della campagna promozionale del nuovo album di un gruppo hip hop palestinese. Ma la gente che l’ha ritwittata ne sarà consapevole? Ho dei dubbi. 

La band si chiama DAM (Da Arabian MCs) e si auto-definisce “la prima hip hop crew palestinese e tra le prime a rappare in arabo” (maggiori informazioni sul sito ufficiale). In queste settimane, i DAM sono nel pieno della promozione del loro nuovo album, e il famigerato selfie va considerato proprio in questo contesto: sarebbe uno scatto rubato da un “film” girato dai DAM stessi. Rap e hip hop tendono per natura a focalizzarsi delle questioni sociali, e la musica del trio palestinese non fa eccezione. Quello dei rapporti tra popolazione palestinese e forze di sicurezza israeliane è un tema ricorrente nei testi dei DAM, che hanno deciso di fare una campagna provocatoria in merito sui social. Il fine, però, non sarebbe meramente auto-referenziale: secondo la crew, l’intento è quello di attirare l’attenzione della comunità internazionale su un problema quotidiano per chi vive in Israele e in Palestina, ma che tende a sparire dai giornali del resto del mondo non appena si chiude l’ennesima crisi nell’area. Così nasce l’idea di mettere in scena un finto inseguimento con Tamer Nafar dei DAM nel ruolo dell’inseguito e i suoi colleghi Suhell Nafar e Mahmoud Jreri come inseguitori.

Attenzione, però: i social network sono mezzi potenti, e affidare a loro campagne di questo genere è rischioso. Almeno per chi ci tiene a non essere frainteso. Ma questa non sembra essere una priorità per i DAM. BuzzFeed news riferisce che un membro dello staff del gruppo ha dichiarato che i DAM “si stanno godendo la reazione che la foto sta scatenando online”. Sul sito ufficiale non c’è l’ombra di una dichiarazione che chiarisca la vera natura della foto. D’altra parte, bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare riconoscendo che nei giorni successivi i tweet dell’account dei DAM sono stati piuttosto eloquenti:

Come al solito, il problema sta nel fatto che un’immagine virale tende a circolare molto più delle precisazioni che la accompagnano. Il risultato? Fraintendimento diffuso e generalizzato, come testimoniano alcuni tweet raccolti da The independent e di cui vi propongo un’antologia:

Anche fuori da Twitter, comunque, il selfie circola ormai come testimonianza dell’aggressività dei militari israeliani. Eccolo ad esempio sull’aggregatore di immagini virali 9gag.com (che, per inciso, consiglio a chiunque abbia voglia di perdere un po’ di tempo e farsi qualche risata):

selfie palestine israel police army

Il finto selfie su 9gag.com

Scattare una fotografia provocatoria è cosa legittima. Ma basta poco perché si trasformi in una foto-bufala virale e incontrollabile. L’ingrediente principale di questa mutazione è la fretta degli utenti, che di fronte a un contenuto web difficilmente si fanno domande. Ma un pizzico di cinismo da parte di chi sta dietro l’obiettivo non guasta. Domanda provocatoria finale: se i DAM avessero dichiarato sin da subito che il selfie ritrae una messa in scena, e non un vero inseguimento, quanti retweet avrebbero avuto? E, di conseguenza, quanta pubblicità si sarebbero fatti? Ai posteri l’ardua sentenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...